AGE DIVERSITY

GOVERNARE LA COMPLESSITÀ LEGATA ALLE DIFFERENZE GENERAZIONALI E OTTENERE VALORE PER L’IMPRESA

CONTENUTO: Formazione a mercato FMA

AREA: Leadership, Persone e Team

Docente: Maria Cecilia Santarsiero

Consulente manageriale, psicoterapeuta e fondatrice di Studio Santarsiero

Obiettivi

  • Fornire strumenti di lettura per governare la complessità delle differenze, con particolare riferimento a quelle legate alla differenza generazionale
  • Imparare a riconoscere l’effetto degli stereotipi generazionali in azione, al fine di trovare strategie di promozione di una cultura dell’integrazione
  • Esplorare azioni concrete da intraprendere nel proprio contesto organizzativo, per integrare le differenze generazionali e ottenere ritorni di know how ed economici
  • Fornire indicazioni su come promuovere una leadership multidimensionale e trasformare le differenze in potenziale innovativo.

Contenuti

  • Tipologie e caratteristiche delle generazioni presenti in un contesto organizzativo: 3 o 4 fasce anagrafiche da integrare
  • Gli stereotipi che limitano il riconoscimento delle possibilità di integrazione generazionale
  • Come una generazione si rappresenta gli stereotipi legati all’età dei colleghi
  • Leadership multidimensionale e Chaos management
  • Il ruolo degli HR come manager dell’integrazione
  • Ipotesi di pratiche:
  • Stereotypes lab: Laboratori finalizzati all’emersione degli stereotipi generazionali finalizzati a una maggiore consapevolezza della relatività dei diversi punti di vista
  • Percorsi di mentoring bidirezionali
  • Percorsi di sviluppo basati sullo scambio delle conoscenze
  • Public Interview
  • Metodo di presentazione degli over experienced ad un pubblico di generazioni più giovani, per accelerare la diffusione dei valori e delle competenze organizzative più significative
  •  Laboratori di Chaos Management
  • Percorsi di sviluppo per imparare a governare e a convivere con il caos, effetto di un processo di cambiamento continuo
  • Percorsi di sviluppo di una leadership multidimensionale
  • Formare manager che sanno riconoscere le differenze ma anche valorizzarle e integrarle, per fare la differenza
  • Azioni di People Care. Aprire le organizzazioni alle reti di volontariato esterno, collaborando con Associazioni, Reti di reti, network. Facilitare i processi di rinnovamento delle conoscenze attraverso progetti di sostegno ai bisogni di professionalizzazione delle persone presenti in azienda, a prescindere dall’età anagrafica.